SUPER MARIO NUOVAMENTE IN SALA OPERATORIA, LA SUA GUARIGIONE SARA’ SICURAMENTE ALL’INSEGNA DELLA VOLATA

SUPER MARIO NUOVAMENTE IN SALA OPERATORIA, LA SUA GUARIGIONE SARA’ SICURAMENTE ALL’INSEGNA DELLA VOLATA

14 Febbraio 2020 0 Di Redazione
Read Time1 Minute, 55 Seconds

MARIO CIPOLLINI, RE LEONE, RITORNA IN SALA OPERATORIA. AL NOSTRO CAMPIONE GLI AUGURI DI UNA RIPRESA SPRINT. DAI SUOPER MARIO IL  NUOVO TRAGUARDO QUELLO VERO, DELLA GUARIGIONE E’ DOPO QUESTA NUOVA SALITA.

DI GIOVAMBATTISTA RESCIGNO

 

Ancora problemi al cuore per Mario Cipollini, che martedì è tornato in sala operatoria per risolvere i problemi cardiaci che lo stanno perseguitando da tempo. Quello che ha affrontato, è il secondo intervento ad Ancona dopo appena quattro mesi. Mario è stato ricoverato agli Ospedali Riuniti di Ancona per un intervento programmato. Nella sua ultima parte di carriera, Cipollini ha avuto eventi di fibrillazione atriale, che in medicina vengono descritti come un ritmo non coordinato della parte alta del cuore, che sono gli atrii. Da allora gli eventi si sono susseguiti con una certa frequenza. Il professore Roberto Corsetti che segue il campione ha dichiarato che: “con l’intervento si è colta anche l’occasione per vedere come sta evolvendo la miocardite”. Mario che ha sempre dimostrato di avere una tempra dura ha così ribattuto: “Mi sono scoperto vulnerabile e ho conosciuto la vera sofferenza. Poi, grazie a Dio, quello che ho non è nulla rispetto a quelli che stanno male davvero, che hanno malattie tremende e che magari non lasciano scampo. Ho dovuto comunque cambiare il mio modo di vivere. Poco o tanto, non lo so neanche. Ma mi sono trovato a fare la vita del pensionato. Non ci avevo mai pensato. A gennaio mi è stato concesso di fare qualche sciatina, ma tranquilla, un paio d’orette e a casa al caldo col pigiamino”. – continuando poi – “Le medicine le ho viste come piccoli tasselli che ti aiutano a mettere insieme di nuovo la struttura. Mi sentivo come in una terra di nessuno. Come quando vuoi andare a correre ma sai che non puoi perché non sei allenato. Ma sapevo anche che questa fase era necessaria”. Certo Mario, dopo le problematiche cardiache sulle quali si lascia scherzosamente a qualche battuta, e fa bene, non potrà più ritornare sulle strade per i suoi tifosi, ma un grande campione delle bicicletta come lui il pigiamino non si addice proprio, quindi sicuramente lo rivedremo su qualche ammiraglia ad incitare i suoi ciclisti, perché un dato è certo, nessuna società si lascerà scappare l’occasione di avere un grintoso asse del ciclismo come Super Mario quale direttore sportivo.

5 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise