venerdì, Luglio 19, 2024
HomeCronacaAssalto a un portavalori sulla Statale: furto senza precedenti

Assalto a un portavalori sulla Statale: furto senza precedenti

Nella mattinata di oggi, martedì 9 luglio, due rapinatori hanno assaltato un portavalori sulla strada statale Milano-Meda, all’altezza del comune di Paderno Dugnano. Il furgone, proveniente dall’azienda Battistolli, è stato preso di mira dai malviventi che sono riusciti ad appropriarsi di 500mila euro senza sparare neanche un colpo. Ora sono ricercati in tutta la Lombardia.

Erano circa le 8:30 quando i due vigilantes a bordo del furgone si sono fermati alla stazione di servizio “La Sirenella” sulla Milano-Meda per una pausa al bar. I due rapinatori li aspettavano all’esterno, pronti ad agire. Al momento dell’uscita dal bar, le guardie giurate sono state aggredite alle spalle e minacciate con armi in pugno. Sotto minaccia, i vigilantes sono stati obbligati a risalire sul portavalori, che è stato poi diretto verso un’area abbandonata nel comune di Nova Milanese.

Il Bottino e la Fuga

 

In questo luogo isolato, lontano da occhi indiscreti, i malviventi hanno legato e imbavagliato i due vigilantes, riuscendo a sottrarre i contanti presenti nel furgone. La cifra esatta del bottino è ancora da quantificare, ma si stima che sia di almeno 500mila euro. Dopo aver ottenuto il denaro, i rapinatori sono fuggiti, lasciando le guardie giurate legate sul posto. L’intera operazione si è svolta senza l’uso delle armi da fuoco, ma sfruttando la forza intimidatoria.

Le Operazioni di Soccorso e le Indagini

Poco dopo l’accaduto, sono intervenuti i carabinieri della tenenza di Paderno Dugnano e un’ambulanza dell’Agenzia regionale di emergenza e urgenza. I due vigilantes, seppur scossi dall’accaduto, sono stati trasferiti all’ospedale di Garbagnate Milanese per ricevere le cure necessarie. Nel frattempo, i militari hanno immediatamente avviato le ricerche dei fuggitivi, mobilitando tutte le risorse disponibili nella regione.

La rapina, eseguita con una precisione quasi militare, suggerisce una pianificazione dettagliata da parte dei malviventi. La scelta dell’area abbandonata di Nova Milanese come luogo per completare l’assalto indica una conoscenza approfondita del territorio. Le autorità stanno ora esaminando tutte le telecamere di sorveglianza della zona e raccogliendo testimonianze che possano fornire ulteriori indizi per rintracciare i responsabili.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Eventi in programma

ULTIME 24 ORE