La pianista Marina Pellegrino in concerto il prossimo 8 gennaio nel salone d’onore del Comune di Cava de’ Tirreni

Read Time3 Minutes, 12 Seconds

Mercoledì 8 gennaio 2020, la pianista vietrese Marina Pellegrino si esibirà presso il Salone di Rappresentanza di Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni, alle ore 20.00.
Musicista impegnata sia nell’attività concertistica che in quella didattica, Marina Pellegrino presenterà al pubblico un programma quasi monografico: la prima parte sarà aperta dalle Romanze op.28 di Schumann, brano composto da tre momenti legati tra loro dalla brillante retorica del genio schumanniano.
Seguiranno due brani di Beethoven, una scelta ad hoc per questo nuovo 2020, anno di celebrazioni per i 250 anni dalla nascita del compositore tedesco.
Il primo brano saranno Le 32 variazioni su un tema originale in DO minore, scritte nel 1806 e assai fedeli alle composizioni classiche di metà settecento. Mentre il secondo brano di Beethoven che eseguirà la Pellegrino, sarà la Sonata op.110, dal sapore molto più romantico e dalla struttura più complessa.
La pianista, entusiasta di potersi esibire in una città ricca di arte e cultura come Cava de’ Tirreni, oltre ad esercitare da anni un’attività concertistica brillante, nell’ultimo mese ha pubblicato il suo primo lavoro editoriale dedicato a giovani pianisti: “Mirù e la Stella Marina”, una favola in musica ricca di disegni e impressioni, dove pentagramma e testo sono l’uno legato all’altro.

Marina Pellegrino, nata a Salerno nel 1991, si è avvicinata allo studio del pianoforte all’età di 11 anni sotto la guida della mamma, la prof.ssa Nella Pinto.
Nel 2010, si è diplomata con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale al Conservatorio “D.Cimarosa” di Avellino sotto la guida del Maestro Francesco Nicolosi e, solo due anni dopo, si è laureata presso lo stesso Conservatorio in Discipline Musicali con specializzazione in pianoforte e musica da camera conseguendo 110 lode e menzione ad honorem.
Prende parte assiduamente a corsi di perfezionamento internazionali, sotto la guida dei maestri Bruno Canino, Andrea Turini, Leonidas Margarius e Michele Campanella.
Nel 2011 è risultata idonea alle selezioni per le “Maratone Pianistiche Liszt”, ideate e condotte dal Maestro Michele Campanella presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia in Roma esibendosi poi nella Sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica (Roma).
Si esibisce nell’ambito di prestigiosi festival, istituzioni concertistiche italiane e importanti teatri nazionali ed internazionali, sia nel ruolo di solista che di camerista: XII edizione del Premio Fanzago (Napoli), Villa Pennisi in Musica (Acireale), Amici della Musica (Firenze), Auditorium Parco della Musica (Roma), Fondazione W. Walton (Ischia), Musei Vaticani (Roma), Auditorium Oscar Niemeyer (Ravello) “Chamber Music Festival” (Mantova), “Yilan Performing Arts Center” (Taiwan), Bosendorfer-Saal (Salisburgo), 60° Festival dei Due Mondi (Spoleto).
Nel marzo 2016 è protagonista, insieme al pianista Andrea Lucchesini, del Recital Pianistico “Omaggio a Maria Tipo: Muzio Clementi – Incontri con l’opera pianistica”, promosso dalla Scuola di Musica di Fiesole, presso l’Auditorium Sinopoli della Scuola di Musica di Fiesole.
Ha partecipato, inoltre, a numerosi concorsi nazionali ed internazionali, classificandosi sempre tra i primi posti, sia in qualità di solista che in formazione da camera.
Nel 2016 vince l’Honorable Mention nell’ambito dell’International Competition of Romantic Music – American Protègé di New York City, esibendosi nella Weill Hall della Carnegie Hall di New York.
Nel settembre 2018 vince il Diploma d’Onore al Concorso Pianistico Internazionale “Nuova Coppa Pianisti Osimo 2018” e il Premio Speciale come Miglior Talento Femminile della Competizione nell’ambito della finale solistica del Concorso Pianistico Internazionale “Verona International Piano Competition 2018”, entrambi membri della prestigiosa Fondazione Alink- Argerich.
Allieva del pianista Andrea Lucchesini presso la Scuola di Musica di Fiesole, nel settembre 2017, è risultata vincitrice della Borsa di Studio “Giuliano Valori”, come migliore allieva dell’anno accademico 2016/2017.
Dal novembre 2015 fa parte del Quartetto Felix, gruppo da camera con il quale, dopo essersi diplomata all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia con il massimo dei voti e la lode, si esibisce in Italia e all’estero, ricevendo sempre i favori del pubblico e della critica. Vincitrice del premio Sinopoli, consegnato dal Capo dello Stato Sergio Mattarella lo scorso 5 giugno 2019.

 

3 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close