venerdì, Luglio 19, 2024
HomeSportFerrari al comando per la 24 Ore di Le Mans. Delusione per...

Ferrari al comando per la 24 Ore di Le Mans. Delusione per Valentino Rossi…

di Glicine Benedetti 

La 24 Ore di Le Mans è ancora territorio Ferrari: per il secondo anno di fila la 499P di Maranello vince la corsa di durata più famosa del mondo, grazie alla hypercar numero 50 guidata da Antonio Fuoco, Miguel Molina e Nicklas Nielsen. Il successo delle rosse, con la vittoria della prima Ferrari e il terzo posto per l’altra 499P, è un traguardo importante, soprattutto in una gara così impegnativa che è stata caratterizzata da condizioni difficili come la guida notturna e la pioggia. La prima rossa ha quindi preceduto la Toyota numero 7 di Mike Conway, Kamui Kobayashi e Nyck De Vries e l’altra Ferrari 499P numero 51 di Antonio Giovinazzi, James Calado e Alessandro Pier Guidi. Porsche quarta, quinta un’altra Toyota, quindi settima la prima Cadillac mentre è decima la prima hypercar Lamborghini che ha preceduto la prima delle due Peugeot. Quattordicesima l’hypercar Isotta Fraschini.

Delusione per Valentino Rossi

Sfumano i sogni di vittoria per Valentino Rossi alla 24 ore di Le Mans. Il pluricampione del mondo di motociclismo e oramai affermato pilota di auto da tempo aveva messo nel mirino la gara sull’iconico circuito francese ma ora è costretto a fare i conti con la realtà. Dopo una prima parte di gara molto positiva, un incidente ha posto fine alle speranze di Rossi e del suo team che stavano dimostrando di avere tutte le carte in regola per poter tentare di portare a casa una prestigiosa vittoria. Successivamente, inoltre, è stato lo stesso Rossi a riuscire, in occasione del suo turno alla guida, a conquistare la prima posizione, mostrando le potenzialità della BMW M4 e incrementando le possibilità di vittoria del suo team. Nella notte, però, la 24 ore di Le Mans per il pilota italiano si è interrotta bruscamente, costringendo il team al ritiro a causa di un incidente che ha reso impossibile continuare la gara. Dopo gli ottimi risultati raccolti nei mesi scorsi, per Rossi si tratta di una battuta d’arresto ma anche di una conferma delle potenzialità sue e del suo team.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Eventi in programma

ULTIME 24 ORE