mercoledì, Luglio 24, 2024
HomeAttualitàGuerra Mondiale, Blinken apre all’uso di armi Usa contro la Russia. Scenario...

Guerra Mondiale, Blinken apre all’uso di armi Usa contro la Russia. Scenario allucinante, torna l’incubo nucleare. Cosa sta succedendo

 

Proprio quando sembrava che la guerra in Ucraina potesse volgere al termine, con l’apertura di un tavolo diplomatico per le trattative, dagli Stati Uniti arriva un segnale che definire preoccupante è poco. Kiev è a un passo dalla sconfitta, e tornano ad alzare la voce le fazioni che vorrebbero impedire la fine della guerra con ogni mezzo. Anche a rischio di gettarci in una Terza Guerra Mondiale con annesso incubo dell’uso del nucleare. Non si tratta di voci di corridoio. E’ stato il Segretario di Stato americanoAnthony Blinken, a prefigurare uno scenario che porterebbe vicinissimi al conflitto globale. Di fronte a una domanda specifica in conferenza stampa, Blinken ha risposto “non abbiamo incoraggiato o vietato attacchi al di fuori dell’Ucraina con i nostri armamenti. Kiev deve prendere decisioni da sola su come condurre la guerra in difesa della sua libertà, sovranità e integrità territoriale”. Al di là del tono volutamente vago, molti analisti hanno interpretato la frase come “la caduta dell’ultimo vincolo all’impiego dell’arsenale statunitense“, come scrive Gianluca De Feo su Repubblica.

blinken 1

Quel “non abbiamo vietato l’uso delle nostre armi” è un’affermazione che, in questo contesto, pesa come un macigno. La Russia ha chiarito che se venissero usate armi americane contro il suo territorio “scatterebbe l’allerta atomica“. Uno scenario che l’amministrazione Biden ha sempre cercato di evitare, e che ha bloccato per molto tempo l’invio di armamenti in grado di colpire in un raggio d’azione superiore ai 150 chilometri e degli F-16 all’esercito Ucraino. Sinora nessuna arma statunitense è stata usata da Kiev per colpire direttamente la Russia. Ma ora, di fronte alla probabile caduta delle difese ucraine, la situazione potrebbe cambiare. “Se il veto della Casa Bianca dovesse dissolversi“, scrive De Feo, “in poche ore i tiri delle batterie semoventi sarebbero in grado di devastare molte delle basi logistiche” che permettono di alimentare l’attacco Russo al fronte. “I missili americani Atacms hanno un’ogiva che contiene 250 chili di esplosivo o 950 granate: possono distruggere i bunker o seminare morte su accampamenti lontani 300 chilometri“.

biden putin 1024x538

Ora la domanda che tutti si fanno è se la situazione critica sul fronte ucraino spingerà il Pentagono a sfidare apertamente Putin. Se così fosse, partirebbe un’escalation quasi impossibile da fermare. “Il problema”, spiega De Feo, “è fare i conti con la spada di Damocle esibita sempre più spesso da Mosca: le testate nucleari tattiche… I jet F-16 forniti all’Ucraina sono quelli a cui la Nato e gli Usa affidano in Europa le bombe nucleari tattiche, quindi le loro missioni verso i confini Russi potrebbero attivare la rete di allarme atomico“. E ancora: “Quale sarebbe la risposta del Cremlino se la prima incursione degli F-16 andasse a colpire direttamente Belgorod? Quanto velocemente di sposterebbero le lancette dell’orologio dell’Apocalisse, indicatore del pericolo di un conflitto nucleare mai state così vicine all’ora più cupa?”. 

missili 1024x538

La speranza degli analisti bellici è che le parole di Blinken, ribadite anche dal Segretario della Difesa Lloyd James Austin, siano in realtà un tentativo di mettere pressione su Putin. Spingendolo a negoziare un cessate il fuoco che porterebbe a un congelamento delle posizioni attuali sullo scacchiere ucraino. Ma i rischi di una simile strategia sarebbero comunque molto alti. Affermare che non esiste un veto americano all’uso delle armi Usa in territorio Russo da parte di Kiev, somiglia molto a una dichiarazione di apertura delle ostilità dirette. Ed è molto improbabile che il Cremlino, a un passo dal conquistare la vittoria in Ucraina, sia disposto a fermarsi di colpo. Qui si gioca con il fuoco. E potrebbe essere un fuoco atomico.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Eventi in programma

ULTIME 24 ORE