venerdì, Luglio 19, 2024
HomeViaggi & TurismoOmaha Beach, un vero e proprio viaggio nel tempo, quello della nascita...

Omaha Beach, un vero e proprio viaggio nel tempo, quello della nascita della Normandia

“Non combattono per la brama di conquista. Combattono per porre fine alla conquista. Combattono per liberarsi.”
Franklin D. Roosevelt

La mattina presto del 6 giugno 1944, le forze alleate, principalmente americane, britanniche e canadesi, più di 156.000 uomini, sbarcarono in massa su cinque spiagge della Normandia .
La più grande operazione militare della storia: 
Il 6 giugno 2024 la Francia ha celebrato l’80 anniversario dello sbarco in Normandia.
Di certo un’esperienza di viaggio alle spiagge dello sbarco in Normandia, segna la memoria.
Ci si ritrova ad ammirare panorami suggestivi, a visitare luoghi carichi di storia e umanità e a rendere memoria ad un episodio così importante e drammatico.
Dietro il nome in codice di Omaha Beach si  nasconde una splendida spiaggia sabbiosa che si estende per oltre 7 km.

Assegnata alle truppe americane, è il luogo in cui gli Alleati persero il maggior numero di truppe, cosa che gli valse il soprannome di ” Bloody Omaha”.
Situato a 200 metri da  Omaha Beach, l’Omaha Beach Memorial Museum  presenta una vasta collezione di uniformi, oggetti personali, armi e veicoli. 

Numerose ricostruzioni di scene americane e tedesche ci immergono nel cuore della storia dello sbarco in Normandia e della vita quotidiana di questi uomini che andarono a liberare la Francia. 
80 anni dopo, ci sono ancora alcuni resti del D-Day a Sword Beach . Passeggiando per le cabine sulla spiaggia, potrai osservare i “denti di drago”, blocchi di cemento armato installati per impedire l’avanzata dei carri armati alleati.

Tra le dune di sabbia è ancora possibile vedere i vecchi fortini e casematte ricoperti da erba e sabbia, la natura si è ripresa i suoi diritti…
Lungo la spiaggia di Sword Beach, impossibile dimenticare il 6 giugno 1944.

immagine 2024 07 04 093539

Sul Boulevard Aristide Briand, sopra Sword Beach, si erge il monumento chiamato ” la Fiamma “. 
Per raggiungere il monumento, occorre salire 7 gradini che simboleggiano i 7 soldati caduti.
A est di Sword Beach, fermati davanti alla stele di pietra inaugurata nel 70° anniversario dello sbarco in Normandia. 
Infine, non perdetevi l’Albero della Libertà, vero simbolo di memoria, pace e libertà!
Più di 23.000 soldati americani sbarcano sulla spiaggia di Utah Beach per compiere un’impresa titanica.

Prima dello sbarco, la spiaggia era stata disseminata di bombe volte a indebolire le difese tedesche.
Nell’hangar de museo troneggia un autentico bombardiere B26 “Marauder”.
Esposta c’è anche il simbolo del D-Day, una vera e propria chiatta d’assalto.
In questa natura selvaggia e incontaminata, sorge la cittadina di Caen la mer.
Una destinazione dalle mille sfaccettature, dal Medioevo alle spiagge dello sbarco, con un vissuto ed un patrimonio storico unico.
Il castello di Caen è un po’ l’emblema della città. 
È anche un ottimo posto per immergersi nella storia di Guglielmo il Conquistatore. 
A Caen, il famoso Duca di Normandia fece costruire il Castello e due abbazie. 
Cuore della città, sembra che tutti gli abitanti diCaen si diano appuntamento nella fortezza medievale.

Caen va assaporata, a partire dal suo centro storico, i suoi piccoli negozi e caffè di una volta.
 Per comprendere meglio gli eventi del giugno 1944, inizia con la visita al Memoriale di Caen. 
Questo museo, dedicato alla Battaglia di Normandia e alla storia del XX secolo,  è costruito su un ex bunker che era servito da posto di comando tedesco.

immagine 2024 07 04 094316

Il Memoriale di Caen ripercorre, non solo, la storia della Seconda Guerra Mondiale, dello sbarco in Normandia e della Battaglia di Normandia, ma anche della Guerra Fredda (con in particolare da vedere: pezzi di aerei, una bomba termonucleare , una testata nucleare e due sezioni intatte del muro di Berlino).
Durante tutto il percorso sono esposti costumi, foto e oggetti d’epoca. Tante testimonianze e filmati commoventi, oltre a un’incredibile collezione di armi, utensili e divise. 
 Nella sala dedicata allo  sbarco in  Normandia e alla Battaglia di Normandia, è possibile vedere un film dedicato al D-Day: ”  La Battaglia di Normandia: 100 giorni che hanno cambiato il mondo  “. 

Passando per i Memorial Gardens, puoi scendere nel bunker sotterraneo del generale Richter, per rivivere gli ultimi momenti del comandante tedesco e dei suoi compagni di squadra. 
Situato alla periferia di Caen, Ornavik è un parco storico che racconta la vita quotidiana dei Vichinghi di Normandia. Man mano che ci addentriamo nel villaggio carolingio, il tempo sembra essersi fermato.
Un vero e proprio viaggio nel tempo quello della nascita della Normandia. C’è il laboratorio di tessitura o il laboratorio del vasaio che modella l’argilla con le sue abili mani.
 Il mare è a pochi minuti e ogni mattina, sulla Côte de Nacre, c’è un appuntamento da non perdere al Porto di Ouistreham, il Mercato del Pesce .

Amo questa autentica atmosfera marina e l’effervescenza di queste scene di vita che mi fanno amare così tanto la Normandia. il ritorno dei pescherecci che scaricano le loro casse di pesce sulle banchine è sempre un bellissimo spettacolo.
 L’altra stella della Côte de Nacre è senza dubbio il faro di Ouistreham . Che ne dici di andare a vedere cosa sta succedendo lassù ?

Salire in cima al faro significa percorrere 171 gradini a chiocciola..
Sicuramente le tue ginocchia  non ti ringrazieranno, ma ll panorama della Côte de Nacre, una volta raggiunta la cima, è mozzafiato sull’estuario dell’Orne e sul canale di Caen fino al mare.

 Côte de Nacre è una terra di storia, quella delle spiagge dello sbarco. Mentre cammini lungo le spiagge della Côte de Nacre, non puoi fare a meno di pensare ai soldati che sbarcarono qui nel 1944.

immagine 2024 07 04 094604

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Eventi in programma

ULTIME 24 ORE