mercoledì, Luglio 24, 2024
HomeSportTante le lotte per una terza tappa di campionato ricca di competizione

Tante le lotte per una terza tappa di campionato ricca di competizione

Una domenica di Maggio caratterizzata da nuvole ed acquazzoni, che non ha fermato però la terza tappa stagionale dell’RKC Asi Lazio. A fare da sfondo il circuito Valle del Liri di Arce (Frosinone).

Primi a scendere in pista i piloti della categoria Heavy con la pole position fatta registrare da Marco Palazzi in 68’’.665’’’. Palazzi mantiene la leadership della gara con Dante Fantasia che tenta di mantenere la coda del kart e di non lasciarlo scappare. Dietro di loro in lotta Massimiliano Pompei e Massimo Guidi cercano di farsi strada. Pompei riesce a guadagnare terreno e va a creare un trio in lotta per la vittoria della gara. Roberto Purricelli punta Guidi e tenta di passarlo. Ottima la progressione di Pompei che riesce a passare Fantasia e prova ad andare a impensierire la prima posizione di Palazzi. Tre in lotta anche per la quarta posizione con Guidi, Purricelli e Alberto Romanelli che si scambiano più volte la posizione. Nel corso del settimo giro Pompei riesce a mettere le ruote davanti a Purricelli. Negli ultimi giri Palazzi tenta il sorpasso per riprendere la testa della gara, ma Pompei difende bene e mantiene la testa del gruppo. Mentre tutti i distacchi si fanno importanti, Pompei e Palazzi lasciano la lotta molto aperta e si scambiano anche la posizione diverse volte. Bellissima la lotta fino a fine gara con un arrivo in volata fino alla bandiera a scacchi. I due arrivano appaiati e solo il cronometro riuscirà a dare la vittoria a Pompei.

RISULTATI 1.Pompei 2.Palazzi 3.Fantasia 4.Purricelli 5.Romanelli 6.Guidi 7.Brizzi

In Gara2 Fantasia si mette subito alle spalle di Pompei, con i due che vanno in solitaria lontano dal resto del gruppo. Già nel corso del terzo giro Fantasia passa Pompei ma la bagarre fra i due avvantaggia Palazzi che si riaccoda a loro due. Dietro loro tre ormai in un unico gruppo, si consuma la lotta alla quarta posizione per Purricelli e Guidi e proprio nel giro di boa Guidi ha la meglio e si mette davanti. Nello stesso giro Palazzi prende la seconda posizione su Fantasia. La lotta non si spegne e Fantasia si riprende la seconda pozione, tutto a vantaggio di Pompei che scappa in solitaria. Nel corso dell’ultimo giro Fantasia ricuce completamente il distacco su Pompei, nuovo arrivo in volata che premia nuovamente Pompei.

RISULTATI 1.Pompei 2.Fantasia 3.Palazzi 4.Guidi 5.Purricelli 6.Romanelli 7.Brizzi

444445234 882138440595503 3277486130852645438 n

Per la categoria Light il più veloce in assoluto è Lorenzo Mori che conquista la prima casella in griglia con il tempo di 67’’.605’’’. In partenza però Alessio Piras prende la testa della gara beffando Mori. Dietro invece succede di tutto con Matteo Marconi, Stefano Gagliardini e Danilo Verrocchi. I tre recuperano e inglobano nella lotta anche Mori. Già nel corso del terzo giro Gagliardini e Marconi riescono a passare Mori che perde lentamente posizioni. Gagliardini si porta in seconda posizione e mette nel mirino Piras. Mentre Marconi e Mori non mollano e si portano letteralmente attaccati a Gagliardini, recupera anche Verrocchi che si unisce al gruppo. Verrocchi passa Mori e si mette alle spalle di Gagliardini e Marconi. Complice di un ottimo passo e girando mezzo secondo più veloce degli altri, Verrocchi nel corso del settimo giro riesce a passare Marconi e punta la seconda posizione di Gagliardini. Nel corso del nono giro riesce a compiere il sorpasso subito dopo il rettilineo. Accesa la bagarre anche fra Marinelli e Burani che rimangono vicini fino alle ultime fasi di gara. Contatto fra Gagliardini e Verrocchi, con quest’ultimo che ha la peggio e finisce sull’erba e causa una penalità di 5” per Gagliardini. Stravince Piras da solo in testa al gruppo.

RISULTATI 1.Piras 2.Marconi 3.Gagliardini 4.Mori 5.Burani 6.Marinelli 7.Verrocchi

In Gara2 Mori e Gagliardini si portano subito alle spalle di Piras, i primi cinque rimangono vicinissimi in un unico gruppo composta da: Piras, Gagliardini, Mori, Marconi e Verrocchi. Verrocchi che inizia a macinare il suo recupero portandosi subito in quarta posizione. Nel corso del terzo giro Gagliardini si mette davanti ma Piras non molla e si fa rivedere affianco al nuovo leader. Deve pero vedersi bene da Mori che arriva alle sue spalle. Intorno alla metà gara un calo da parte di Piras che scivola in quarta posizione mentre Gagliardini e Verrocchi fuggono dal resto del gruppo.  Nelle fasi finali di gara Marconi riesce a passare Piras che poco dopo gli restituisce il sorpasso. A tre giri dalla fine iniziano a scendere le prime gocce d’acqua e Verrocchi riesce a recuperare completamente il distacco sui primi due. Piras anche si riaggancia al gruppo e mentre Verrocchi tentava il sorpasso su Mori, subisce quello da parte di Piras. Tutto a beneficio di Gagliardini che fugge indisturbato.

RISULTATI 1. Gagliardini 2.Mori 3.Verrocchi 4.Piras 5.Marconi 6.Marinelli 7.Burani

442408143 882133457262668 8586420000238325760 n

Pole position per la categoria Medium di Carlo De Angelis in 68’’.101’’’. In partenza De Angelis mantiene la testa della gara, ma Matteo Cosimetti e Giovanni Ricci si mettono molto vicini alle sue spalle. Mentre i due si studiano, il leader ne approfitta per prendere un leggero margine, con Donatello Carone che li guarda da spettatore privilegiato. Le posizioni però si congelano così e non si accende nessuna lotta per la vittoria. Ricci ci prova fino alla fine a rimanere vicino a Cosimetti ma non riesce a portare a casa il sorpasso e rimane in terza posizione. 

RISULTATI 1.De Angelis 2.Cosimetti 3.Ricci 4.Carone 5.Segatori 6.Sarandrea 7.Acciani 8.Benvenuti

Per Gara2 la pioggia si fa incessante e la gara viene dichiarata bagnata. La partenza fulmine vede uno scatto fulmineo per Stefano Segatori che si mette in seconda posizione, ma l’acqua scombussola un po’ gli equilibri e Ricci si instaura in prima posizione seguito da De Angelis e Segatori. Cosimetti recupera la posizione su Segatori e si mette all’inseguimento di De Angelis. Tantissima l’acqua che inizia a scendere sul circuito, con Cosimetti che perde una posizione a causa della pioggia salvo poi riprenderla dopo un paio di giri. Nonostante l’acqua che scendeva incessante Ricci porta a casa in scioltezza la vittoria di Gara2.

RISULTATI 1.Ricci 2.De Angelis 3.Cosimetti 4.Segatori 5.Acciani 6.Sarandrea 7.Carone 8.Benvenuti

438127636 882133957262618 8824631791584036986 n

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Eventi in programma

ULTIME 24 ORE