lunedì, Maggio 20, 2024
HomeCulturaRoma - Presentazione dei libri di Pascal Schembri

Roma – Presentazione dei libri di Pascal Schembri

Libri di Pascal Schembri

Lo scorso 27 marzo si è svolto a Roma, presso la sala convegni della Casa delle Associazioni Regionali la presentazione delle due opere letterarie dell’autore italo-francese Pascal Schembri:

● “Marilyn Monroe – Ritratto di un’icona” 

● “Audrey Hepburn – La fiaba del Tulipano bianco”

 

La presentazione dei due libri,

img 20240331 wa0279

magistralmente curata dalla Professoressa Maria Rita Parsi e dal Professor Valerio Rossi Albertini, moderata dalla Professoressa Stella Camelia Enescu, critico letterario e pianista che ci ha allietato anche con le sue performance musicali, catturando e affascinato il pubblico, intervenuto numeroso all’evento.

 

I due personaggi raccontati nei libri di Pascal Schembri, così diversi per le loro origini, per le loro caratteristiche fisiche e per il tipo di vita che hanno condotto, ma che allo stesso tempo, sono accomunati dal successo straordinario che hanno ottenuto nella loro carriera artistica. Successo che vive tuttora, anche a distanza di decenni dalla loro scomparsa.

I saggi di Pascal Schembri sono la ricostruzione della vita di due donne che hanno segnato la storia del cinema.

img 20240331 wa0277

La lettura di questi libri ci avvicina in maniera elegante a due personaggi unici in un’epoca in cui la femminilità aveva la sua dea in Marilyn Monroe, per la sua avvenenza fisica e la sua innegabile capacità di rappresentare personaggi femminili con talento, anche grazie alla sua voce sensuale e ammaliante. Marilyn, nata da umili origini, aveva trascorso l’infanzia in orfanotrofio e presso famiglie affidatarie. Ma si era impegnata ed aveva studiato molti anni per diventare un’attrice divertente e ironica, che riusciva a mostrare spontaneità e sapeva catturare l’attenzione del pubblico che rimaneva incantato dalla sua presenza scenica. Ha recitato in alcuni dei film più iconici del XX secolo, come “Gli uomini preferiscono le bionde” e “A qualcuno piace caldo”. Con i suoi personaggi ha contribuito a rivoluzionare l’immagine della donna nel cinema.

La sua vita conclusasi prematuramente viene narrata dall’autore, che più che dissipare, accentua i dubbi sulla tragica fine di Marilyn Monroe.

Audrey Hepburn che potremmo definire come “l’opposto” di Marilyn Monroe, per il suo fisico esile, molto lontano dal classico modello di donna che era in voga all’epoca, riuscì ad imporsi grazie al suo sorriso semplice pulito e allo stesso tempo disarmante. Di buona famiglia, alta, sottile, educata, sempre sorridente, conquistava attori e registi con lo sguardo da cerbiatta e i suoi modi gentili.

Lontana dalle stravaganze e dai vizi hollywoodiani, era una vera professionista, disciplinata e colta e pur essendo richiestissima a Hollywood, preferiva ritirarsi periodicamente dalle scene per dedicarsi ai figli e alla famiglia. Sceglieva progetti che le permettessero di esprimere la sua sensibilità e il suo talento, rifiutando a volte ruoli considerati troppo frivoli.

Nella sua vita ha dedicato molto tempo ed energie per aiutare i bisognosi. È stata Ambasciatrice dell’UNICEF e ha dedicato gran parte della sua vita adulta ad attività umanitarie, viaggiando in tutto il mondo per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle condizioni dei bambini meno fortunati.

Il suo impegno umanitario non fu solo formale. Si prodigò concretamente per aiutare i bisognosi, dimostrando grande sensibilità e compassione per le persone meno fortunate di lei.

img 20240331 wa0276

Due libri che consiglio di leggere perché, a differenza di altre biografie che sono state scritte su queste due icone del cinema, si tratta di opere che non parlano del gossip o delle pagine patinate dei rotocalchi dell’epoca, ma mettono il lettore a confronto con la “persona” Marilyn e Audrey che solo un autore sensibile come Pascal Schembri è in grado di realizzare.

@Ciro Maddaloni

 

 

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Eventi in programma

ULTIME 24 ORE