venerdì, Aprile 19, 2024
HomeSalute & BenessereLa scuola ancora un passo indietro all'AUTISMO

La scuola ancora un passo indietro all’AUTISMO

In occasione della Giornata Mondiale per la Consapevolezza sull’Autismo la scuola che dovrebbe giocare un ruolo chiave nell’inclusione e nel sostegno ai bambini autistici riscontra ancora la mancanza di personale adeguatamente formato su questo disturbo del neurosviluppo. Vari studi recenti e ricerche dimostrano che la prevalenza dell’autismo tra gli alunni delle scuole italiane, e non solo, è in continuo aumento, attestandosi ormai intorno all’1% della popolazione scolare totale. Un dato confermato dall’Osservatorio Nazionale per il Monitoraggio dei Disturbi dello Spettro Autistico. Non solo gli alunni con diagnosi di autismo frequentanti regolarmente la scuola sono seguiti da un insegnante di sostegno e, in alcuni casi, da  altre figure professionali, come educatori, psicologi o assistenti alla comunicazione, ma ciò non basta affinchè si segue il protocollo terapeutico di casa con un’ottima  sinergia tra scuola-famiglia-specialista, in modo che tutti contribuiscano positivamente al buon esito del trattamento. Esistono esempi virtuosi di come la scuola giochi un ruolo fondamentale nell’inclusione sociale con docenti e compagni che utilizzano un comunicatore per interagire con un bambino non-verbale. 

Per migliorare la vita delle persone con autismo e delle loro famiglie occorrerebbe un impegno concreto delle istituzioni politiche verso la formazione dei docenti, aumentare il budget economico e facilitare l’accesso a interventi riabilitativi pubblici. Se solo si seguisse la linea della competenza relazionale, attraverso strumenti adeguati per interagire con gli altri, per avere un mondo migliore anche questi bambini e ragazzi. Le strategie dovrebbero essere mirate a un’alleanza tra i vari professionisti (Insegnante, Terapista, Educatore, Psicologo Scolastico, Logopedista, Psicomotricista e Neuropsichiatra Infantile) che mettano in campo metodologie, tecniche e strategie volte a favorire l’acquisizione o il potenziamento di abilità funzionali alla crescita della persona nei vari gradi scolastici e in tutti i contesti di vita.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Eventi in programma

Google search engine

ULTIME 24 ORE

Google search engine