martedì, Giugno 25, 2024
HomeCuriosità & FreeNewsAttenzione ai forasacchi! Sono un veterinario e ti spiego perché sono un...

Attenzione ai forasacchi! Sono un veterinario e ti spiego perché sono un grande pericolo per il cane

Manuela ChimeraMANUELA CHIMERA

 

In questo periodo attenzione ai forasacchi nel cane: possono causare sintomi diversi a seconda del punto d’ingresso, con possibili conseguenze anche sul lungo periodo. Ma cosa sono i forasacchi? E dove possiamo trovarli più frequentemente?

              Indice

Uno degli incubi primaverili ed estivi dei proprietari: i forasacchi nel cane. Queste spighette di graminacee hanno la capacità di penetrare nella cute, nelle mucose e, più in generale, di infilarsi in tutti gli orifizi esterni dei nostri amici a quattro zampe. I sintomi che causeranno sono diversi a seconda del punto di ingresso, il che varierà necessariamente anche la terapia.

Cosa sono i forasacchi?

I forasacchi sono le spighette delle graminacee. Chiamati anche strozzacavalli o peru-peru, fioriscono nella tarda primavera e a inizio estate. Il problema, però, è che rimangono in circolazione per tutta l’estate e l’autunno.

Queste spighette sono dotate di una barbetta che tende ad attaccarsi alla cute e alle mucose, facendoli penetrare in profondità in esse attraverso anche i movimenti del corpo dell’animale. Inoltre possono infilarsi potenzialmente in qualsiasi orifizio dell’animale.

Quali sintomi provocano i forasacchi nel cane?

orecchie cane

I sintomi causati dai forasacchi variano a seconda del punto d’ingresso. Solitamente i forasacchi si localizzano in:

  • naso
  • orecchie
  • cute (in tutto il corpo, inclusi gli spazi interdigitali)
  • occhi
  • bocca
  • bronchi e polmoni
  • vagina
  • prepuzio
  • Sintomi dei forasacchi nel cane nel naso

    Una delle localizzazioni più frequenti dei forasacchi è il naso. Il cane è in passeggiata, con il muso a terra, pronto ad annusare qualsiasi cosa e, così facendo, rischia di inalare un forasacco. Ve ne accorgerete per via di questi sintomi:

    • starnuti violenti e improvvisi, di continuo (può fare delle piccole pause, ma dopo un po’ ricomincia)
    • potrebbe grattarsi il naso con la zampa o strofinarlo per terra
    • raggrinzisce la narice interessata (sembra quasi che “tiri” su quella narice)
    • talvolta presenza di fuoriuscita di sangue dal naso
    • gli occhi possono lacrimare

    A proposito degli starnuti, inizialmente, quando il forasacco entra e si muove, il cane è infastidito e starnutisce di continuo. Può capitare, però, che il forasacco si fermi in una posizione in cui al cane non dà eccessivamente fastidio e dunque gli starnuti apparentemente cessano. Ma anche se il cane smette di starnutire, non è detto che il forasacco non sia ancora lì.

    Sintomi dei forasacchi nelle orecchie

    Altra localizzazione preferenziale dei forasacchi sono le orecchie. Anche qui assisterete a sintomi molti improvvisi:

    • il cane scuote con violenza la testa e le orecchie, di continuo
    • ha prurito alle orecchie
    • tiene la testa piegata dal lato in cui la spiga è entrata
    • l’orecchio dal lato in cui è entrata la spiga è tenuta decisamente più bassa rispetto all’altra

    Sintomi del forasacco nella cute

    Per quanto riguarda l’ingresso dei forasacchi nella cute, ecco che si nota la formazione di piccoli noduli morbidi. A volte è possibile percepire un tragitto fistoloso al di sotto di essi. In altri casi, invece, si formano dei veri e propri ascessi, anche di imponenti dimensioni, con o senza presenza di fistole e punto di ingresso del forasacco.

    Frequente la localizzazione interdigitale con la formazione di rigonfiamenti e ascessi fra le dita o al di sotto della zampa. Nel caso di forasacchi posizionati sulle zampe avremo come sintomi:

    • presenza di noduli ascessuali di dimensioni variabili, con o senza fistole
    • leccamento della parte
    • zoppia

    Sintomi dei forasacchi negli occhi

    A volte i forasacchi si localizzano a livello degli occhi. In questo caso è possibile veder spuntare parte della spighetta da sotto la congiuntiva, ma non sempre. Questo perché talvolta la spighetta si infila del tutto sotto la congiuntiva, rendendo difficile la sua localizzazione.

    Come sintomi avremo:

    • dolore
    • il cane si gratta l’occhio di continuo, rischiando di provocarsi delle ulcere alla cornea
    • prurito
    • scolo oculare
    • fotofobia

    Sintomi dei forasacchi nei polmoni

    Assai pericolosi i forasacchi nei polmoni. Questo accade quando il cane corre in un campo pieno di forasacchi con la bocca aperta e aspira il forasacco. Questo finisce nei bronchi, causando una grave polmonite. In questo caso avrete dei sintomi molto violenti:

    Terapie e cura per un forasacco

    Per quanto riguarda cure e terapie di un forasacco, dipende dalla sua localizzazione. Ovviamente alla base c’è sempre la rimozione del forasacco da parte del veterinario, ma questo può avvenire in modi diversi.

    Per esempio, un forasacco nel naso andrà rimosso con il cane in sedazione e l’uso di un endoscopio. Se il forasacco è nell’orecchio, bisognerà rimuoverlo aiutandosi con un otoscopio, con il cane in sedazione o meno a seconda di quanto è collaborativo e di quanto in profondità sia andata la spiga.

    Nel caso di forasacchi negli occhi, se superficiali possono essere tolte con il cane da sveglio, aiutandosi magari con un collirio anestetico locale. Ma nel caso di spighe nascoste al di sotto della congiuntiva o di cani scarsamente collaborativi, anche qui sarà necessaria una sedazione.

    Per le spighe nella cute, con ascessi e fistole interdigitali, la cosa potrebbe essere un po’ più complicata a seconda dell’estensione dell’ascesso o del tragitto fistoloso. Talvolta risulta difficile localizzare una spiga all’interno di un ascesso voluminoso, tanto da necessitare di radiografie con mezzo di contrasto, ecografie specialistiche o TC per evidenziare esattamente la posizione del forasacco.

    La rimozione del forasacco da un polmone deve avvenire, invece, il prima possibile, con sedazione ed endoscopia.

    Domande comuni sui forasacchi nel cane

  • cane naso
  • Cerchiamo ora di rispondere ad alcune domande comuni sui forasacchi nel cane:

    • Il forasacco esce da solo? Può capitare, ma raramente. Per esempio, può venire starnutito. O può fuoriuscire da un ascesso cutaneo fistolizzato. Ma la maggior parte delle volte che si pensa che un forasacco sia uscito da solo perché non lo si trova, è possibile che sia macerato all’interno dell’ascesso e si sia frammentato in pezzi così piccoli che sono difficili da evidenziarsi
    • Quali conseguenze ha un forasacco? Dipende dalla localizzazione. Solitamente, se rimosso per tempo, non crea problemi. Però qualche conseguenza a volte può esserci. Un forasacco nel naso, per esempio, può lasciarsi dietro una forma di rinite batterica o micotica. Un forasacco nelle orecchie, invece, può causare un’otite o una perforazione del timpano.
    • Il forasacco dal naso del cane può andare nei polmoni? No, dal naso il forasacco può o rimanere lì dove si trovare o essere starnuti o essere deglutito. Un forasacco entra nei polmoni quando il cane corre a bocca aperta e lo aspira tramite la bocca
    • Il forasacco può causare la morte del cane? Raramente, ma soprattutto i forasacchi polmonari possono causare la morte del cane
    • E i forasacchi nei gatti? Solitamente nei gatti i forasacchi si localizzano a livello degli occhi, incastrati sotto la terza palpebra
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Eventi in programma

ULTIME 24 ORE