venerdì, Aprile 19, 2024
HomeViaggi & TurismoBergen, la colorata porta d'accesso ai fiordi norvegesi

Bergen, la colorata porta d’accesso ai fiordi norvegesi

Bergen non è solo il punto di accesso alla Norvegia dei fiordi, è anche una delle città più belle e affascinanti dell’intero Paese.

Una città che vanta il suo antico splendore commerciale tra case in legno, che unisce il classico al moderno e che si affaccia sul mare circondata da montagne e natura. 

Nonostante sia la seconda città più grande della Norvegia, solo dietro Oslo, Bergen riesce a trasmettere un’atmosfera di tranquillità tipica di una cittadina piccola e accogliente. 

Con stradine piene di storia e angoli pittoreschi, è anche una città di musei, ottimi ristoranti, graziosi caffè e tanta vita giovanile. Così giovane che gli studenti costituiscono il 10% della popolazione di Bergen, quindi c’è sempre attività da una parte o dall’altra.

1000070291

Bergen è conosciuta anche come ‘la città delle sette montagne’, e intorno ad essa, ciò che non è acqua, è montagna, che ci fornisce alcuni punti panoramici su cui salire alla ricerca delle migliori viste della città. 

È considerata la città più piovosa d’Europa, con più di 200 giorni di pioggia all’anno, e anche questo la rende speciale. Così quando splende il sole le sue strade si riempiono di vita ed emergono i colori dei suoi edifici. 

Se vuoi scoprire una delle città più pittoresche della Norvegia e cogliere l’occasione per vedere i suoi fiordi in prima persona, ecco alcune visite essenziali che ti porteranno nei luoghi e nei piani più straordinari di Bergen. 

1000070295

Bryggen è il volto più noto di Bergen, il quartiere portuale con le vecchie case in legno dipinte a colori vivaci che un tempo era un centro di attività e affari per mercanti e pescatori. Si tratta di un’enclave fondamentale per comprendere l’importanza che Bergen ebbe nell’impero commerciale della Lega Anseatica tra il XIV e il XVI secolo, e infatti fino alla Seconda Guerra Mondiale il nome del quartiere era Tyskebryggen (molo tedesco).

Il legno lo ha reso particolarmente sensibile allo scorrere del tempo e gli incendi erano il nemico più temuto. 

Un grande incendio devastò gran parte di Bryggen nel 1702 e l’ultimo fu nel 1955, ma le ricostruzioni che sono state effettuate hanno seguito i modelli originali e utilizzato metodi tradizionali, quindi il sito è stato in grado di preservare la sua essenza. 

Tanto che Bryggen è considerato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO dal 1979. Oggi rimane un gruppo di 62 edifici, con negozi, ristoranti e bar, e vale la pena passeggiare tra loro per fare un breve salto nel tempo.

1000070293

E accanto al porto vecchio: il mercato del pesce. Iniziò la sua attività nel 1276 e c’era un tempo in cui questa zona era un brulicare di barche, reti e pesci che andavano da un posto all’altro, oggi invece è un mercato del pesce molto più raffinato e, soprattutto, turistico. 

Un edificio di recente costruzione a forma triangolare, con l’ufficio turistico al primo piano, ospita al piano terra diverse bancarelle di pesce e un paio di ristoranti, tra cui Fish Me, uno dei più famosi della città. 

Ma in alta stagione e quando il tempo è bello, il mercato si riempie di strade e un gran numero di bancarelle offrono sia il pescato del giorno che vari piatti a base di pesce rivolti ai turisti più curiosi e affamati. 

1000070299

Qualsiasi visita a Bergen degna di questo nome deve includere almeno una sosta al Monte Floyen, che a 320 metri sul livello del mare offre una spettacolare vista panoramica della città. Puoi salire a piedi oppure farlo comodamente con la funicolare Fløibanen, che parte dal centro storico ed è stata recentemente rinnovata e aggiornata. 

Se volete di più potete sempre proseguire fino ai 643 metri del monte Ulriken, per il quale in questo caso c’è la funivia. 

Da lì avrai Bergen, il mare, le isole, le montagne e i fiordi ai tuoi piedi.

Ci sono diverse chiese che attirano l’attenzione a Bergen. Da un lato c’è la Cattedrale di Sant’Olaf, dall’altro la Cattedrale di San Giovanni (Johanneskirken) e proprio dietro Bryggen, la Cattedrale di Santa Maria, le cui torri sporgono sopra i tetti in legno e che vanta di essere l’edificio più antico. l’edificio più antico della città, risalente al 1140. 

È in stile romanico, fu utilizzato dai membri della Lega Anseatica fino al XVIII secolo e occasionalmente fu bruciato, oltre alle bombe della Seconda Guerra Mondiale.

1000070297

Ho già accennato all’importanza della Lega Anseatica per la città, quindi potrebbe essere interessante visitare il suo museo. Lo troverete in una delle case di legno di Bryggen ed è perfetto per capire com’era la vita a Bergen diversi secoli fa.

Bergen, essendo situata tra i fiordi più grandi e importanti della Norvegia, Hardanger e Sognefjord, è nel posto perfetto per essere il punto di partenza per un’escursione che ci porta a vederli. 

1000070301

Vedrai che esistono diverse offerte per solcare le acque dei fiordi in barche o battelli, e che solo allora potrai essere veramente consapevole della grandezza e della bellezza di uno degli spazi naturali più caratteristici della Norvegia.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Eventi in programma

Google search engine

ULTIME 24 ORE

Google search engine