venerdì, Luglio 19, 2024
HomeAttualitàMorto Pino D'Angiò, cantautore simbolo degli anni '80

Morto Pino D’Angiò, cantautore simbolo degli anni ’80

Giuseppe Chierchia, questo il vero nome di Pino D’Angiò, era nato a Pompei nel 1952 e aveva trascorso l’infanzia negli Usa dove il padre lavorava. D’Angiò è stato autore di artisti come Mina (per il brano ‘Ma chi è quello li”) e conduttore musicale in Rai e ha portato la sua musica in tutto il mondo, con tourne’e in Europa, Sudamerica, Russia, Stati Uniti e Canada. I suoi brani sono stati utilizzati per spot pubblicitari di marchi come Movistar, Chanel e Amazon.

Con Mogol, Eros Ramazzotti, Riccardo Fogli, Gianni Morandi e Andrea Mingardi, era stato tra i fondatori della Nazionale italiana cantanti di calcio. “Mi hanno operato sei volte per un cancro alla gola”, aveva  raccontato D’Angiò nel 2021 alla trasmissione ‘Oggi è un altro giorno’ di Serena Bortone sulla Rai. “So che dovrei smettere di fumare, ma la paura di ammalarmi di nuovo è meno potente del bisogno di nicotina”. 

Morto a 71 anni il cantautore Pino D’Angiò, che negli anni ’80 conobbe uno straordinario successo con ‘Ma quale idea’, considerato uno dei primi brani rap in lingua italiana. Nato a Pompei, D’Angiò – all’anagrafe Giuseppe Chierchia – è stato apprezzato anche all’estero, ha lavorato come attore, doppiatore e produttore musicale. La sua attività artistica è stata fortemente ostacolata da malattie che, specie negli ultimi anni, ne avevano minato fortemente la salute. Malgrado ciò ha partecipato all’ultimo Sanremo nella serata dei duetti con i Bnkr44, la cui versione remixata di ‘Ma quale idea’ è stata un successo radiofonico.

 
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Eventi in programma

ULTIME 24 ORE